SOLUZIONE 4
In alternativa alla tenosospensione è possibile colmare lo spazio con uno “spaziatore” di dimensioni appropriate, anche in questo caso in pirocarbonio o acido polilattico, mantenuto all’interno dell’articolazione grazie ad una particolare plastica tendinea.

SOLUZIONE 1Farmaci anti-infiammatori

SOLUZIONE 2Trattamento chirurgico

SOLUZIONE 3Tenoartroplastica in sospensione

SOLUZIONE 4Spaziatore con pirocarbonio

SOLUZIONE 5Resezione con pirocarbonio

SOLUZIONE 6La fusione articolare

Il “consenso informato”.

In definitiva il chirurgo deve indicare una procedura chirurgica solo dopo aver considerato l’età, il sesso e le esigenze funzionali del paziente e dopo elencato tutte le possibilità terapeutiche descritte in letteratura, dei risultati prevedibili e di tutte le problematiche associate ad ogni procedura in caso di revisione.