Trattamento: Diagnosi precoce con esclusione di altre possibili cause, Ecografia mirata che può giustificare una infiltrazione di cortisone nel punto in cui i tendini faticano a “rientrare” nella loro puleggia o un ciclo di fisioterapia ( tecar, laser, ionoforesi, ultrasuoni ). Mettere a “riposo” il tessuto infiammato che circonda i tendini con un tutore notturno dedicato e ben tollerato dal paziente ( Fast, modello A1 ). Se il disturbo persiste il semplice intervento di “apertura” della puleggia in an. locale può risolvere in modo definitivo la problematica.

Scopri di più sulla patologia Dito a Scatto

2015 © COPYRIGHT CHIRURGIA DELLA MANO BRESCIA - PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY