È una malattia infiammatoria dei tendini contenuti in un canale della lunghezza di circa 1 cm situato a livello dello stiloide radiale, prominenza ossea del versante laterale del polso (Fig. 1). Nelle fasi iniziali il trattamento è conservativo e consiste nella sospensione temporanea delle attività manuali responsabili dello stimolo meccanico a livello del canale in associazione all’utilizzo di un tutore di posizione che immobilizza il polso e parte del pollice permettendo comunque gran parte delle attività manuali quotidiane (Fast, Modello polso HW e Modello G per 1° raggio). Possono anche venire impiegati farmaci antiinfiammatori non-steroidei somministrabili per os oppure cerotti medicati a rilascio transdermico di farmaci antiinfiammatori, in associazione ad un ciclo di fisioterapia (tecar, ionoforesi, ultrasuoni, laser).

E’ possibile inoltre praticare un’infiltrazione di cortisone direttamente nel canale dei tendini infiammati. Nel caso di fallimento si prenderà in considerazione il trattamento chirurgico, eseguito in anestesia locale e della durata di una decina di minuti, che consiste in una piccola incisione praticata sul versante laterale del polso, attraverso la quale viene aperto il canale estensorio e vengono semplicemente liberati i tendini (fig. 2).

Le immagini sono coperte da copyright.
A richiesta possono essere fornite ad alta risoluzione come foglio di consenso informato specifico personalizzabile.


Richiedi informazioni

2015 © COPYRIGHT CHIRURGIA DELLA MANO BRESCIA - PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY